Performance a Torino – Eseguire l’inatteso

Venerdì 13 gennaio si è svolta l’iniziativa “Eseguire l’inatteso. Presentazione performativa del libro di Alessandro Bertinetto”  all’Ass. Arcote, a Torino.

Programma

h 21 Presentazione e discussione di “Eseguire l’inatteso. Ontologia della musica e improvvisazione”, Roma, il Glifo 2016.

Interventi di Alessandro Bertinetto, Mirio Cosottini, Vincenzo
Santarcangelo, Carlo Serra.

h 22 Performance di “Dettagli” di Mirio Cosottini
(Prima esecuzione italiana).
Mirio Cosottini (tromba), Johnny Lapio (tromba), Donato Stolfi
(batteria), Giorgio Fiorini (contrabbasso) & chiunque vorrà
partecipare con il suo strumento.

Tra i probabili altri musicisti: Frankie Partipilo (uno o più sax a scelta tra tenore, contralto e soprano), Luca Begonia (trombone), Giuseppe Ricupero (sax tenore), Beppe Colisano (sax baritono), Giacomo Cornelio (voce, percussioni), Andrea Rougier (chitarra) e (parrebbe) Alessandro Bertinetto (sax tenore),

Il libro discute diverse posizioni filosofiche relative all’ontologia della musica, per difendere due tesi interconnesse. La prima tesi concerne il carattere specifico dell’ontologia dell’improvvisazione musicale, irriducibile, per la coincidenza d’invenzione e performance, ai modelli oggi più in voga di ontologia musicale. La seconda tesi è più generale: proprio per questa sua specificità, l’improvvisazione consente di riformare l’ontologia della musica nel suo complesso. Anche l’esecuzione o l’interpretazione di un’opera musicale sono di per sé inattese e inattesa è sempre la realtà concreta dell’opera, che vive soltanto nella performance.

performance-2 performance-1 dettagli-2 dettagli-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *